Luisanda Dell’Aria protagonista in occasione de “L’Otto tutto l’anno”

Una mattinata all’insegna del “prendersi cura di noi”, quella che si è svolta alla Casa del Municipio IV di
Roma il giorno 9 Marzo.
In occasione della settimana “L’Otto tutto l’anno” per la Festa della Donna, alla presenza del Presidente Massimiliano Umberti, dell’Assessora per le pari opportunità Annarita Leobruni, del Consigliere Adriano Brescia, con la partecipazione della Dott.ssa Loredana Costabile, ginecologo del Poliambulatorio Agunco e della Dott.ssa Raffaella Pajalich medico endocrinologo, psicoterapeuta e facente parte della Soc. Italiana di Medicina narrativa del Poliambulatorio Agunco, si è svolta la presentazione del libro “Abbi cura di te” di Luisanda Dell’Aria.
A moderare i lavori Silvia Remediani, Presidente della Commissione delle Politiche Sociali del IV Municipio.

Nonostante su Roma si stesse abbattendo un forte temporale, la sala preposta alla presentazione ha accolto l’iniziativa con calore ed una folta partecipazione di pubblico che, dopo gli interventi previsti da programma, ha dato luogo ad un bel dibattito interattivo.
La vicinanza delle Istituzioni e dei medici ai cittadini è stata il fattore chiave dell’incontro, in una sinergia che ha fatto emergere l’importanza dell’informazione, sottolineata anche dalla presenza di interpreti LIS (lingua dei segni).
Se il Municipio organizza questa tipologia di eventi significa che ha a cuore la salute dei propri cittadini, tanto quanto il Poliambulatorio Agunco, che ha offerto la possibilità ad ogni partecipante di prenotare un esame transvaginale di controllo completamente gratuito.

Adriano Brescia ha descritto Luisanda Dell’Aria come «una forza della natura» e l’ha presentata in un contesto di medicina narrativa di prevenzione.
Dal canto suo, Luisanda Dell’Aria ha deciso di mettere al servizio delle donne uno strumento che sa usare molto bene (la penna) e di scrivere la sua esperienza.
“Abbi cura di te” non riguarda la malattia bensì racconta quanto avvenuto un anno prima della diagnosi, parlando dei sintomi che nessun medico è riuscito a ricondurre a quelli del tumore all’ovaio.
La volontà di Luisanda è dunque quella di informare le donne e sensibilizzarle a non avere paura della prevenzione: “Abbi cura di te” è dedicato alle donne sane, affinché tali rimangano.

Ogni anno 5.200 donne si ammalano di tumore all’ovaio, contro le 52.000 circa delle donne che si
ammalano di tumore al seno; i sintomi del cancro al seno sono riconoscibili mentre la patologia del cancro all’ovaio è ancora poco conosciuta.
«Aiutatemi ad aiutare le donne» è la richiesta che Luisanda Dell’Aria fa a tutta la platea, sia femminile che maschile, perché anche solo un passaparola può salvare una vita.
Il suo racconto in prima persona è stato coadiuvato dall’intervento della ginecologa Dott.ssa Costabile, che ha sottolineato quanto i medici abbiano in mano la vita delle persone e quanto sia importante sapersi prendere cura dei pazienti.

Durante l’incontro si è parlato anche di pap test, esame fondamentale che tuttavia consente di individuare il tumore del collo dell’utero ma non quello dell’endometrio o dell’ovaio.
Questi tipi di tumore non presentano sintomi specifici e, se si vuole vivere in sicurezza, è importante seguire i controlli di routine per intercettare una qualsiasi eventuale diagnosi precoce.
La visita ginecologica è l’unico alleato ma non basta: non può essere considerata completa senza la possibilità di fare un’ecografia endovaginale.

L’anamnesi e l’ascolto del paziente sono fondamentali e soprattutto è importante acquisire la consapevolezza che «esistono determinati sintomi che vanno approfonditi», come sottolineato dalla Dott.ssa Pajalich, endocrinologa che fa parte della Società Italiana di Medicina Narrativa.
La medicina narrativa non si occupa solo di scrivere della malattia ma anche della “prevenzione narrativa”: il rapporto medico-paziente è fondamentale ed i medici debbono allenarsi all’ascolto.

Eventi come questo sono un connubio virtuoso di informazione medica e testimonianze: le Istituzioni aiutano così a diffondere il messaggio della prevenzione e ricordiamoci che «se salvi una vita, salvi il mondo».

Daniela Raponi

“Abbi cura di te” di Luisanda Dell’Aria è disponibile in free download.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *